fbpx

Amazon Key sarà un successo. E ti dico il motivo

Amazon Key

Se ne parla già da qualche giorno e personalmente, mi sono posto anche io il problema della sottile linea che soprattutto in questo caso separa l’innovazione dall’invasione delle nostre vite. Si tratta, come avrai capito dal titolo, di Amazon Key, il servizio che Amazon lancerà in via sperimentale in alcune città americane a partire dall’8 novembre.

Cos’è Amazon Key?

Si tratta di un sistema composto da una serratura digitale e una telecamera posta all’interno dell’abitazione, la Cloud Cam, che ci consente di videosorvegliare la nostra casa a distanza, oltre a fungere da strumento domotico.

Installando questo sistema per la cifra di 250 dollari, il corriere di Amazon incaricato della consegna del nostro pacco potrà aprire la porta di casa nostra, lasciare il pacco nell’ingresso o sul tavolo in soggiorno o dove gli pare gli pare e andare via. E noi potremo guardarlo attraverso la telecamera.

Inoltre, questo servizio potrebbe consentire a chi lo sottoscrive di accedere ad altri servizi quali pulizie domestiche, per esempio, con la possibilità per la persona assunta di entrare in casa tramite il sistema di Amazon Key.

Le reazioni

Quando si tratta di innovazioni tecnologiche la platea è quasi sempre equamente divisa tra favorevoli e contrari, con conseguenti confronti, che talvolta possono anche diventare accesi.

Amazon Key, invece, ha riscosso pareri negativi presso la stragrande maggioranza dei consumatori, che si dicono non disposti a lasciare che un estraneo possa entrare in casa. In particolare, molti credono che un sistema del genere, sebbene a grandi linee possa essere ritenuto positivo, richiede un senso civico di cui la nostra civiltà sarebbe priva. E se pensiamo che siano solo gli italiani a pensarla così, ci sbagliamo: anche gli americani non ne hanno una buona opinione.

Se vuoi la mia, anche io la penso in modo simile: io lavoro dalle 9 del mattino fino alle 5 del pomeriggio, orario in cui normalmente avvengono le consegne. Se volessi far consegnare i miei pacchi presso il pick-up point più vicino non otterrei un risultato migliore, visto che anche l’ufficio postale distante meno di cento metri da casa mia chiude anch’esso alle 5 del pomeriggio e devo puntualmente approfittare della gentilezza della negoziante sotto casa. Tuttavia, non mi sentirei a mio agio sapendo che qualcun altro che io non conosco sta entrando in casa mia e può avere accesso a quanto ho di più prezioso. E a dirla tutta, non credo che una telecamera basti a dissuadere qualcuno dal commettere un crimine, e lo dimostrano tutti gli ATM delle banche fatti esplodere o sradicati dal muro in presenza di un sistema di videosorveglianza. Abbiamo inventato le serrature e le porte blindate per un motivo ben preciso e ora lo stiamo dimenticando? Mi chiedo come possa funzionare una cosa del genere negli Stati Uniti senza che ci siano corrieri di Amazon morti ammazzati da qualche cliente dal grilletto facile.

Eppure, nonostante ciò, credo che questo nuovo sistema riceverà tantissimi feedback positivi e tanti lo acquisteranno e utilizzeranno.

Perché Amazon Key sarà un successo

Amazon è una multinazionale conosciuta in tutto il mondo che fa 80 miliardi di fatturato. È un colosso commerciale, un impero, un gigante in grado di schiacciare e mangiare i piccoli in qualsiasi momento. Di fatto, Amazon è nella posizione di poter decidere le regole del gioco. Ma non è solo questo: sono un utente Amazon da almeno cinque anni e in tutto questo tempo ho ricevuto la mia consegna in ritardo soltanto tre volte e quando è successo ho sempre avuto uno sconto, un rimborso o un mese di Prime in regalo. E a proposito, da quando uso Amazon Prime, i miei prodotti arrivano davvero il giorno dopo! In certi casi mi sono visto consegnare ciò che avevo ordinato dopo meno di dodici ore e quando ne ho avuto bisogno, il reso è sempre stata un’operazione semplice, veloce e senza costi. E qualcosa mi dice che non sono l’unico a essere stato trattato così bene.

Insomma, il punto è questo: affinché un servizio come Amazon Key funzioni, bisogna instaurare un rapporto di fiducia, e credo che Amazon abbia raggiunto questo obiettivo molto tempo fa, e alla luce di ciò, penso che molti di quelli che oggi si rifiutano di accettare una cosa del genere, finiranno per cedere alla tentazione e si troveranno benissimo (finché andrà tutto bene). A quel punto rilasciare un feedback positivo sul web è un attimo.

La tua opinione

Dovesse funzionare, Amazon Key rivoluzionerà il mondo dell’e-commerce. Per l’ennesima volta. Mi piacerebbe, però, discutere ancora un po’ sull’argomento. Che ne dici di lasciare un commento con il tuo parere?

Articoli correlati

Questo articolo ha 5 commenti.

  1. Ciao Mario, credo che sia una questione di mentalità. Anche io credo che Amazon giochi tutto sulla questione fiducia/potenza sul mercato: ma in realtà dove vi sono Salvini e figli (politici) immagina, almeno in italia, un corriere di colore che lavora con questo sistema…..si inventerebbero scomparse di materiali preziosi ogni giorno!
    In Italia dobbiamo crescere ancora culturalmente.
    Nulla toglie che chi se la sente avrà dei benefici enormi come hai descritto da questo servizio!

    1. La cosa che descrivi potrebbe accadere anche negli Stati Uniti, tra l’altro. Fare il corriere diventerà pericolosissimo :-/

  2. Ciao Mario anch’io penso che sarà un successo , penso che comunque il servizio si innoverà e che le critiche che ora state sollevando sulla sicurezza ecc,saranno sorpassate ..per esempio immaginare dei box all’entrata dei condomini o altre idee innovative che potranno generare alternative per nuovi metodi di lavoro nei servizi . Certo non posso fare a meno di ammirare una azienda come Amazon ,tutte le mie esperienze di acquisto sono state da 10 e lode , anzi ho notato che hanno il potere di rendere eccellenti nel servizio anche Corrieri prepotenti e maleducati che a volte operano sull’isola . Avrà successo ed avremo .. nuove opportunità

    1. Mi trovi d’accordo su tutto, anche sull’ultimo punto. Quando vivevo in Italia c’erano dei corrieri GDS antipatici come l’aranciata amara, ma quando consegnavano per Amazon diventavano agnellini. 😀

  3. e poi c’è il passo successivo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu

Pin It on Pinterest

Share This