fbpx

Come migliorare il rapporto blogger-cliente

Come migliorare il rapporto blogger-cliente

Come migliorare il rapporto blogger-cliente

La maggior parte dei miei clienti sono brand che chiedono che il loro blog sia curato ed aggiornato e che gli argomenti trattati piacciano al target. Per chi pratica questo mestiere la cosa potrebbe sembrare molto semplice, ma le difficoltà non sono poche e spesso bisogna fare corse contro il tempo inimmaginabili per consegnare a tutti nei tempi stabiliti, senza contare poi che ogni tanto bisogna rivedere, correggere o stravolgere del tutto quanto scritto in precedenza.

Perché dico questo? Perché credo che in una situazione del genere si rischi di perdere il senso della differenza tra l’essere professionali e l’essere professionisti.

Un blogger professionale capisce le esigenze del cliente e le trasforma in articoli da pubblicare online; un blogger professionista capisce le esigenze del cliente, ne sposa la mission, si lascia coinvolgere e trasforma tutto questo in articoli da pubblicare online.

Tuttavia, questo processo non può e non deve essere unilaterale: anche il tuo cliente deve comprendere le tue ragioni. Quante volte ci siamo sentiti dire che una parola è troppo difficile, una frase non suona bene o che non abbiamo affrontato questo o quel tema? Eppure quando andiamo dall’avvocato non gli diciamo di appellarsi ad una legge piuttosto che ad un’altra.

Qual è allora la differenza tra un blogger ed un avvocato? Prima di procedere con qualsiasi azione legale l’avvocato ci spiega per filo e per segno cosa intende fare. Ci istruisce, ci educa, ci evangelizza.

Ammettiamolo, il blogger non sempre lo fa. Forse è questo che ci penalizza: il non spiegare al cliente le nostre scelte e il nostro metodo di lavoro. O forse è il non riuscirci? Perché al cliente non puoi parlare di conversioni, segnali sociali, frequenza di rimbalzo e roba del genere. Devi parlare nel modo più semplice ed elementare possibile.

C’è una frase di Einstein molto famosa: Non hai veramente capito qualcosa finché non sei in grado di spiegarlo a tua nonna.

Come dargli torto?

A questo punto diventa tutto più semplice: vuoi migliorare il rapporto con il tuo cliente? Parlagli del tuo lavoro, spiegagli tutto ciò che farai per lui e perché farai in un modo piuttosto che un altro. Lo apprezzerà molto di più. E avrai più chance che accetti il tuo preventivo. 😉

Tu spieghi il tuo lavoro ai tuoi clienti? Che riscontro ricevi?

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mario Palmieri

Mi chiamo Mario Palmieri e sono un digital copywriter. Mi occupo di scrivere testi pubblicitari e contenuti per conto di aziende e professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

ContenTricks

Advertising online

Il cliente

ContenTricks è una libreria di contenuti sul digital marketing già pronti all’uso, dagli articoli ai video. Vi si accede pagando una sottoscrizione mensile e ogni mese vengono caricati nuovi contenuti.

L’obiettivo della campagna su Facebook era quello di aumentare il numero degli iscritti facendo appello a tutti quei marketer che fanno fatica a produrre contenuti nuovi e genuini per il loro business. Il tono richiesto doveva essere amichevole, come a parlare da collega a collega.

L'idea

Dai feedback pervenuti durante la fase di test, è emerso che la maggioranza degli iscritti usava ContenTricks come fonte di ispirazione.

Ho voluto ricreare la situazione tipica del content creator di fronte al monitor senza ispirazione. Dato il basso budget, come visual ho dovuto fare ricorso a immagini di stock, ma ho preferito un buffo cagnolino al solito tizio impanicato.

La head rappresenta la voce del collega che bonariamente scherza sul momento di sconforto e propone una soluzione che verrà poi spiegata nel testo dell’annuncio: ContenTricks.