fbpx

La comunicazione digitale spiegata da Conor McGregor

Conor McGregor

Riprendo un gioco che mi piaceva fare tantissimo in passato: prendere un personaggio famoso, decontestualizzare qualche frase a effetto e applicarne il senso al mio campo di competenza, o comunque qualche argomento a esso correlato.

Mi piace farlo perché è un modo diverso di spiegare un concetto, perché mi piacciono le metafore e perché la trovo un’idea originale, se fatta con intelligenza (beh, sarai tu a giudicare alla fine dell’articolo).

Innanzitutto: chi è Conor McGregor? Tutto il mondo parla di lui, ma solo gli appassionati ne sanno qualcosa.

McGregor è un lottatore di MMA irlandese, che attualmente detiene il titolo di campione dei pesi leggeri nella federazione UFC, la più conosciuta al mondo per quanto riguarda le arti marziali miste. Il motivo per cui si parla di lui, è che il prossimo mese affronterà Floyd Mayweather, che invece è un pugile, in un incontro di boxe. Due campioni di due sport diversi a confronto, ecco perché tutto il mondo ne parla.

Oltre la sua bravura nella lotta, McGregor ha un’altra dote: un grande carisma, espresso attraverso una buona abilità oratoria fatta di ironia e sicurezza di sé. Ed è proprio da alcune delle sue frasi più celebri che ho pensato di trarre dei consigli in pillole per chi lavora nel settore della comunicazione digitale.

La carriera è un percorso lungo e fatto di scelte, intuizioni, ragionamenti, ma soprattutto di vittorie e sconfitte. Queste fanno parte della tua esperienza. E quando hai molta esperienza acquisti sicurezza, il che va bene, ma fai attenzione a non lasciarti prendere dalla superbia e ricorda che c’è sempre da imparare, soprattutto in un settore che si rinnova ogni giorno. Resta umile e ascolta gli altri.

Che poi è il motivo per il quale, secondo me, la presenza online batte la pubblicità in TV: la comunicazione digitale offre la possibilità di intercettare un target molto più preciso rispetto ai media tradizionali. Naturalmente bisogna pianificare attentamente la propria strategia. Piuttosto che “stare sul pezzo”, è meglio raggiungere il pubblico giusto, nel modo giusto, a tempo debito. Certo, se riesci a fare entrambe le cose, ancora meglio.

Se potessimo avere la certezza della buona riuscita di ogni nostra strategia sarebbe tutto più semplice, ma ci sarebbe molta più concorrenza. Per fortuna, possiamo ancora riuscire a stupire il nostro pubblico facendo qualcosa di straordinario. La vera sfida è questa. Sei pronto a rischiare?

Una campagna che va male può capitare. È inutile cercare scuse del tipo «il cliente ha fatto di testa sua» o «il brief era poco chiaro». Quel che bisogna fare è capire qual è l’errore, imparare la lezione e non ripeterlo. Del resto, se non si sbagliasse non si potrebbe migliorare, quindi non solo far finta di niente è sbagliato, ma è anche controproducente.

Qual è lo sportivo che ti ispira?

Ammetto di essermi avvicinato da poco agli show della UFC e di aver letto solo di recente la storia di Conor McGregor, ma devo dire che mi ha subito catturato. Sono convinto che tutti abbiamo un modello a cui ispirarci professionalmente, anche se fa un lavoro diverso dal nostro. A me piacciono in particolar modo i parallelismi con gli sportivi. Tu hai un personaggio sportivo che ti ispira nel lavoro che fai? In che modo? Raccontalo nei commenti.

P.S.: con questo post annuncio anche le mie ferie: durante tutto il mese di agosto pubblicherò con minor frequenza e meno regolarmente. In realtà non andrò in vacanza: cambierò città e userò il tempo libero per pianificare una strategia per aumentare i lettori di questo blog, visto che siamo ancora in pochi, migliorerò la SEO e, naturalmente, guarderò l’incontro tra McGregor e Mayweather. 😉

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

mario-messenger

Mi chiamo Mario Palmieri e sono un digital copywriter. Mi occupo di scrivere testi pubblicitari e gestire blog per conto di aziende e professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

Share This