fbpx

Legge europea sui cookies, la rispettano tutti?

Cookies

Cookies

Forse non tutti lo sanno (o almeno non tutti quelli che con il Web non ci lavorano), ma da qualche anno a questa parte è in vigore una legge sulla privacy emanata dal Parlamento Europeo (la 136/2009) che proibisce ai siti web di far accettare cookies di terze parti (ovvero di siti esterni a quello che si sta visitando) in modo tacito ai visitatori: in pratica ogni visitatore deve esprimere esplicitamente il proprio consenso a ricevere cookies di terze parti.

Come rispettare la legge

Molti siti si sono ingegnati per rispettare la legge senza disturbare la navigazione, così qualcuno ha messo un messaggio che viene visualizzato solo la prima volta, altri hanno messo un checkbox nella homepage, altri lo hanno scritto nel footer.

Quando rispettarla

Usi AdSense? Usi Analytics? Usi plugin sociali di Facebook e Twitter? Usi Disqus? Allora sì, devi modificare il tuo sito a norma di legge.

La rispettano tutti?

Tuttavia, molti altri se ne sono strafregati per due motivi: il primo è che mentre in Inghilterra è prevista una multa di 500 sterline all’intestatario del sito che commette l’infrazione, in Italia e negli altri Paesi dell’UE non è stata stabilita alcuna sanzione. Sebbene la legge sia stata ratificata da tutti i Paesi, è stata anche snobbata non solo dagli addetti ai lavori, ma anche dai governi.

Cosa è accaduto il 31 gennaio 2013

Prima di scrivere questo post ho consultato il mio legale di fiducia, l’avvocato Di Martino, che ha spiegato:

È stato fatto un passo indietro: adesso non è più necessario che l’utente esprima il proprio consenso, visto che ormai tutti i browser consentono di rifiutare i cookies di terze parti tramite opportuni settaggi.

Tale modifica non è ancora entrata in vigore, ma in questo modo decade l’importanza del provvedimento.

Voi conoscevate questa legge? La rispettate sul vostro sito? Qual è, secondo voi, la sua importanza?

Articoli correlati

Questo articolo ha 4 commenti.

  1. La multa non la sapevo però avevo sentito del passo indietro ma non avevo conferme!
    Grazie!

  2. Non c’è di che. 🙂 La scelta migliore l’ho fatta io: non me n’è mai fregato un cazzo. XD

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu

Pin It on Pinterest

Share This