fbpx

Quanto ci costa il multitasking

Uno e trino

Quante volte ti capita che stai facendo qualcosa di importante e all’improvviso vieni interrotto per farne un’altra di altrettanta urgenza? Quanto spesso, poi, quell’azione non la completi più?

Oggigiorno nella nostra quotidianità capita spesso: i ritmi lavorativi che ci vengono imposti sono frenetici e non lasciano spazio al riposo mentale.

Siamo diventati come la nostra tecnologia: multitask.

Per soddisfare la dea Produttività sacrifichiamo anche le cose più importanti che non potremmo interrompere.

Come si traduce tutto questo? Ebbene, ho trovato un’infografica in Rete che raccoglie molti dati che se da un lato sono sorprendenti, da un’altro sono allarmanti.

Il multitasking non danneggia soltanto la nostra efficienza, ma anche e soprattutto la nostra mente.

La maggior concentrazione di attività cerebrale si ha ovviamente sul posto di lavoro, dove il multitask è ormai la normalità, nel contesto di uno sfruttamento sempre più intenso dei lavoratori.

Capita spesso, ad esempio, che durante una riunione si ricevano SMS o chiamate alle quali si debba necessariamente rispondere, interrompendo quindi la memorizzazione del flusso di informazioni che si stavano ricevendo, salvo poi riprenderla dopo aver saltato diversi passaggi, magari importanti.

Volendo citare qualche numero, in media una persona non riesce a compiere un’azione in modo continuativo per oltre un minuto e 15 secondi e riesce a riprendere la stessa azione solo dopo 25 minuti.

Il danno al cervello consiste in una diminuzione di 15 punti del QI, il che significa che il multitasking è tre volte più dannoso del fumare marijuana!

Inoltre, il tempo di completamento di un’azione aumenta del 50%, così come aumenta del 50% la possibilità di commettere errori a causa dei cali di concentrazione. Si stima che tali errori costino all’economia globale 450 miliardi di dollari!

Infografica multitasking

Ammettilo: quante cose stai facendo in questo momento? 😉 Ti ritrovi mai in situazioni in cui devi essere multitasking? Quali sono i problemi che ciò ti causa?

Articoli correlati

2 Responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

mario-messenger

Mi chiamo Mario Palmieri e sono un digital copywriter. Mi occupo di scrivere testi pubblicitari e gestire blog per conto di aziende e professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

Pin It on Pinterest

Share This