fbpx

Come scrivere meglio in pochi passaggi

Scrivere meglio

Tu vuoi scrivere meglio.

Lo so, altrimenti non avresti cliccato sul titolo di questo articolo.

So anche che hai paura di diventare più bravo.

Lo so perché per migliorare devi cambiare, e tutti hanno paura del cambiamento.

E se ti dicessi che per migliorare bastano dei cambiamenti molto piccoli?

Mi crederesti?

Dovresti. Perché a dirlo non sono soltato io, ma anche tanti altri copywriter che hanno più esperienza e bravura di me.

Se decidi di darmi ascolto, non devi fare altro che leggere questi piccoli suggerimenti che sto per darti e metterli in pratica. Davvero, per vedere un miglioramento immediato, questi punti bastano. Starà a te, poi, diventare ancora più bravo.

Sii più giudizioso con gli avverbi

Un famoso aforisma di Stephen King recita:

[Tweet “La strada per l’inferno è lastricata di avverbi.”]

King odia gli avverbi, li definisce come l’artificio dello scrittore timido, quello che ha paura di non riuscire ad esprimersi in modo chiaro.

Molto spesso, gli avverbi sono solo un peccato di vanità che poco o nulla aggiungono alla narrazione e raramente offrono un beneficio al lettore. Cerca di essere chiaro con le parole, mantieni uno stile semplice, lineare, pulito e gli avverbi non ti serviranno. O almeno non così tanti.

Scrivi, non bloggare

Ci sono blogger e scrittori. I primi scrivono, aggiungono link, foto e video al contenuto che creano, poi socializzano con il loro pubblico su Twitter e Facebook. Per un blogger le parole sono importanti, ma sono solo una parte dello spettacolo.

Gli scrittori scrivono.

Gli scrittori fanno ricerche, prendono appunti, aprono un editor di testo e si focalizzano solo ed esclusivamente sulle parole. Non spezzano il ritmo con un video; non modificano prima di passare alla frase successiva. Non fermare il flusso di ispirazione che ti coglie all’inizio: una volta che è lo hai interrotto, è andato per sempre. Le modifiche, i video, le immagini e i link puoi aggiungerli anche alla fine.

Programma sessioni di scrittura temporizzate

Sai, a volte scrivere meglio è questione di disciplina. A volte te la cavi con lo stile, ma la parte più difficile è… metterti a scrivere.

Di solito il consiglio più ovvio che si dà è quello di non scrivere, rilassarsi e pensare ad altro e l’ispirazione arriverà. Ma quando hai un articolo da consegnare il giorno dopo e non hai scritto una riga, difficilmente riesci a rilassarti!

Tanto vale disciplinarsi e crearsi dei momenti durante l’arco della giornata destinati solo ed esclusivamente alla scrittura. Non importa se si tratta di 10 o 24,7 minuti, ma è importante che tutto ciò che fai in questo lasso di tempo è scrivere. Quanto più acquisirai autodisciplina, tanto più imparerai a scrivere meglio.

Cambia prospettiva

La pagina bianca fa paura a tutti. Ti mancano le parole, non riesci a riordinare i pensieri e le note che hai preso sembrano non avere alcun senso.

Quando ciò accade, chiama un amico, un parente o un genitore. Sì, non sto scherzando, anzi, ti dirò di più: è meglio se questa persona fa parte del tuo target.

Spiega loro cosa stai per scrivere, dell’argomento di cui vuoi trattare e delle conclusioni a cui vuoi giungere. A volte parlare con qualcuno aiuta a riorganizzare la mente, a sgomberarla dai pensieri di troppo e a migliorare un linguaggio eventualmente poco chiaro.

Ruba ai migliori

Calma, non sto incoraggiando nessuno a copiare, anche perché

[Tweet “«I grandi artisti non copiano, rubano.» – Picasso”]

Studia gli influencer della tua nicchia, capisci cosa funziona per loro, perché spesso funzionerà anche per te. Del resto, come ti ho spiegato all’inizio, anche questi consigli esistono in ragione del fatto che hanno funzionato per i migliori in questo campo. Uno di questi, abbiamo detto, è Stephen King, non un signor nessuno.

Non lasciarti scappare le idee

Porta con te un blocco note, un registratore o installa un’app sul cellulare, ma non lasciare che le idee scappino via! A volte ti vengono nei momenti più inaspettati, e tu devi essere pronto a prenderne nota. Pensa che esistono in commercio le Aqua Notes, inventate per quelli a cui vengono idee brillanti sotto la doccia. Se fissi le idee, dopo saprai esprimerle meglio.

Il tuo metodo per scrivere meglio

Questi sono soltanto dei piccoli consigli su come cambiare le proprie abitudini e imparare a scrivere meglio basati sulla mia esperienza. Secondo la tua esperienza, invece, quali metodi funzionano? Trovi che quelli che ho citato siano validi? Confrontiamoci nei commenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mario Palmieri

Mi chiamo Mario Palmieri e sono un digital copywriter. Mi occupo di scrivere testi pubblicitari e gestire blog per conto di aziende e professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

Share This

ContenTricks

Advertising online

Il cliente

ContenTricks è una libreria di contenuti sul digital marketing già pronti all’uso, dagli articoli ai video. Vi si accede pagando una sottoscrizione mensile e ogni mese vengono caricati nuovi contenuti.

L’obiettivo della campagna su Facebook era quello di aumentare il numero degli iscritti facendo appello a tutti quei marketer che fanno fatica a produrre contenuti nuovi e genuini per il loro business. Il tono richiesto doveva essere amichevole, come a parlare da collega a collega.

L'idea

Dai feedback pervenuti durante la fase di test, è emerso che la maggioranza degli iscritti usava ContenTricks come fonte di ispirazione.

Ho voluto ricreare la situazione tipica del content creator di fronte al monitor senza ispirazione. Dato il basso budget, come visual ho dovuto fare ricorso a immagini di stock, ma ho preferito un buffo cagnolino al solito tizio impanicato.

La head rappresenta la voce del collega che bonariamente scherza sul momento di sconforto e propone una soluzione che verrà poi spiegata nel testo dell’annuncio: ContenTricks.