fbpx

Suggerimenti di ottimizzazione local SEO

Suggerimenti di ottimizzazione local SEO

Suggerimenti di ottimizzazione local SEO

Ormai è risaputo che Google dà molta rilevanza alle imprese che hanno una sede fisica e che grazie alle moderne tecniche di geolocalizzazione l’importanza di farsi trovare tramite Google ed i suoi servizi, come ad esempio Google Maps, è cresciuta in modo esponenziale.

Ovviamente, scrivere il proprio indirizzo nelle pagine del proprio sito non basta. Ti aspettavi che fosse semplice? Mi dispiace, ma come afferma il quarto teorema di Rudy Bandiera: l’efficacia di un’azione dipende sempre dalla fatica che richiede la stessa. Più fai fatica più quello che fai è efficace. Quando ti chiedi “meglio questo, o meglio questo?” sappi che è sempre meglio quello più faticoso.

Per questo l’ottimizzazione Local SEO è composta da tanti fattori, tutti ugualmente importanti, ma non tutti on site. Molto del lavoro, infatti, va fatto off site e perché no, anche offline.

Ovviamente Google+ gioca un ruolo fondamentale anche in questo caso, così come la reputazione, vista la possibilità che hanno gli utenti di scrivere recensioni e valutare i luoghi che visitano.

Alcuni suggerimenti ce li dà questa infografica di Jeyjoo:

Suggerimenti di ottimizzazione Local SEO

Evidenziamo i 10 punti dell’infografica:
1) Logo ottimizzato. Un logo riconoscibile, semplice, che si rifaccia alla tua attività. Qualcosa che ti permetta di essere identificabile, rispetto alle migliaia di attività già presenti su Google.
2) WEBSITE NAPs (nome, indirizzo e telefoni). Chi sei, dove sei e come raggiungerti. Gli elementi fondamentali da far sapere, inerenti al tuo business.
3) Mappe e direzioni. Usufruisci dei servizi di Maps, così da dare le indicazioni stradali, così che i clienti possano raggiungere, in auto e con tutte le possibili alternative, la tua attività.
4) META TITLE. Usufruisci dei meta title per far sapere dove sei (città, regione) così da aiutare i tuoi clienti.
5) Contenuti e Link. Se hai una pagina web usufruisci dei link per creare collegamenti utili ai fini della tua attività.
6) Lingua e Geo Tags. Usufruisci dei geo tags per una più facile localizzazione, e utilizza un linguaggio chiaro e comprensibile.
7) Indirizzo con Schema.ORG. : uno schema di markup di dati strutturati supportato dai motori di ricerca, nato da Google, Yahoo! e Microsoft, grazie al quale, i motori di ricerca avranno modo di capire meglio le informazioni presenti nelle pagine web.
8) Google authorship (ovvero la certificazione di autore, un modo semplice per determinare chi ha realizzato un determinato contenuto).
9) Presenta il tuo team. Crea collegamenti con Google+ e Linkedin per mettere in luce i componenti del tuo team.
10) Pubblicità locale. Promuovi eventi che possano mettere in luce la tua attività.

Sei d’accordo? Quali altri suggerimenti daresti al fine di ottimizzare i luoghi?

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

mario-messenger

Mi chiamo Mario Palmieri e sono un digital copywriter. Mi occupo di scrivere testi pubblicitari e gestire blog per conto di aziende e professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

Pin It on Pinterest

Share This