fbpx

Ti amerò per sempre… fino ai saldi!

Saldi

Saldi

Gennaio è tempo di saldi! Tempo in cui si cerca di salvare il salvabile di un bimestre fatto, come ogni anno, di freddo e cali delle vendite.

Non è solo il settore dell’abbigliamento: oggi come oggi i saldi sono fattibili in qualsiasi settore. Cultura, elettronica, arredamento, automobili… ogni buon imprenditore sa che i saldi sono non solo una strategia d’attacco, ma sono anche e soprattutto una difesa.

Sì, perché il cliente non è più affezionato come una volta: oggigiorno le persone sono affezionate soltanto alla convenienza e se non sei competitivo, nessuno ti seguirà fino in fondo. Non vuoi questo, vero?

Se invece riuscirai a conservare i vecchi clienti, potrai poi passare all’attacco per conquistare quelli della concorrenza.

A tal proposito, ho trovato un’infografica in Rete che intende dimostrare quanto sia precaria la lealtà dei consumatori verso un brand e quanto sia facile corromperli con un’offerta migliore del competitor.

Eccola qui:

Infografica vendite

Mantenere un business di qualsiasi tipo ad alti livelli, oggi più di ieri, è una delle cose più difficili da fare.
L’infografica mostra proprio la “lealtà” dei clienti verso un brand. Ma quanto davvero un “consumatore” può essere leale?
La convenienza è ciò che regna sovrana in una società sempre più capitalistica, sempre più consumistica, e sempre più così ciecamente furba.

Il risparmio è importante, non c’è alcun dubbio, la convenienza prima di tutto, soprattutto da quando c’è questa crisi economica, onnipresente e stressante per chi vende e per chi compra.

Eppure quanto questo “fare risparmio” è effettivamente utile per gli acquirenti? E quanto danneggia chi lavora sul serio ad un prodotto/servizio di qualità? Come solevano dire  gli antichi: “Il risparmio non è mai (totalmente) guadagno”.

E’ da stupidi pagare tanto un prodotto, un servizio quando li si può trovare a un prezzo ridotto da qualche altra parte, siamo d’accordo, fa parte del gioco. Ma anche rinunciare alla qualità per il risparmio è da stupidi, ma soprattutto controproducente.
Ma  spesso questo concetto è di difficile assimilazione per il cliente medio, quello ossessionato dal “risparmio ad ogni costo”. Coloro che sono capaci di comprare di tutto, anche un oggetto scadente, pur di risparmiare.

In una società così fortemente legata al risparmio qual è la strategia ideale per non perdere clienti? A te la parola. 🙂

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

mario-messenger

Mi chiamo Mario Palmieri e sono un digital copywriter. Mi occupo di scrivere testi pubblicitari e gestire blog per conto di aziende e professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

Pin It on Pinterest

Share This