fbpx

Un esempio di pubblicità poco felice

Rocco Siffredi

Rocco Siffredi

In Italia condanniamo certi politici per abitudini della vita privata piuttosto che per reali motivi politici, che pure ci sono. A causa di questo modo di pensare e agire quantomeno insolito, abbiamo un mondo intero che ci prende per il sedere, anche se continuiamo a non rendercene conto.

Tale situazione influenza spesso anche la comunicazione, che a tratti diventa grottesca e fuori luogo.

È il caso, secondo me, del nuovo spot di Paddy Power:

[youtube id=”wosgQm4vzbs”]

Spiego subito i motivi:

Il tipo di linguaggio

L’hashtag #quandoilgiocosifaduro abbinato a questo spot con Rocco Siffredi come protagonista è un abuso del linguaggio sessuale, già ampiamente sfruttato in campagne pubblicitarie al limite della decenza, oltre che con risultati tutt’altro che buoni.

L’attinenza

Mi piacerebbe sapere cosa c’entra il sesso con lo sport. Due argomenti diametralmente opposti non possono assolutamente coesistere, perché creano confusione. Penso che il linguaggio sessuale possa andar bene per pubblicizzare qualcosa di attinente al sesso, ma se non devi vendere profilattici, lubrificanti, frustini o vibratori dubito che possa servirti a comunicare bene.

Il messaggio

Qual è il messaggio di questo video? Mah… Sinceramente, se alla fine dello spot non comparisse la scritta Bonus non potrei mai capirne il significato. Io sono un cliente di Paddy Power da diverso tempo e conosco le loro promozioni in quanto a bonus e casinò, ma se fossi un nuovo cliente penserei che sul loro sito si scommette sulle intime dimensioni.

A volte sfruttare questi parallelismi non può non suscitare una certa dose di insoddisfazione.
Come se richiamare gli istinti naturali, il machismo di certi uomini, potesse, in qualche modo, dare forza al loro ego, incrementando l’autostima e convincendoli che il gioco renda più uomini, spingendoli verso una spirale di sciocca autoconvinzione.

Questo, a mio avviso, non fa che confondere di più il giocatore, declassandolo ad un insulso oggetto sessuale, annullando completamente il suo valore intellettivo.

Ora mi piacerebbe sentire la tua opinione in merito. Cosa pensi della nuova campagna di Paddy Power?

Articoli correlati

2 risposte

  1. Non l’avevo vista la pubblicità, ma hai ragione, è fuori luogo, stra-abusata e non comunica nulla. Sul sesso ci giocano parecchio, ma sempre con risultati banali e volgari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mario Palmieri

Mi chiamo Mario Palmieri e sono un digital copywriter. Mi occupo di scrivere testi pubblicitari e contenuti per conto di aziende e professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

Share This

ContenTricks

Advertising online

Il cliente

ContenTricks è una libreria di contenuti sul digital marketing già pronti all’uso, dagli articoli ai video. Vi si accede pagando una sottoscrizione mensile e ogni mese vengono caricati nuovi contenuti.

L’obiettivo della campagna su Facebook era quello di aumentare il numero degli iscritti facendo appello a tutti quei marketer che fanno fatica a produrre contenuti nuovi e genuini per il loro business. Il tono richiesto doveva essere amichevole, come a parlare da collega a collega.

L'idea

Dai feedback pervenuti durante la fase di test, è emerso che la maggioranza degli iscritti usava ContenTricks come fonte di ispirazione.

Ho voluto ricreare la situazione tipica del content creator di fronte al monitor senza ispirazione. Dato il basso budget, come visual ho dovuto fare ricorso a immagini di stock, ma ho preferito un buffo cagnolino al solito tizio impanicato.

La head rappresenta la voce del collega che bonariamente scherza sul momento di sconforto e propone una soluzione che verrà poi spiegata nel testo dell’annuncio: ContenTricks.