fbpx

Un pessimo esempio di e-commerce

Da rottamare!

Da rottamare!

Ho parlato più volte degli elementi che fanno di un e-commerce un’attività commerciale di successo. Oggi voglio proporvi un esempio tratto da una mia esperienza personale. Ho acquistato su un sito descritto come affidabile, anche se da molti feedback traspariva qualche dubbio. Tuttavia LightInTheBox aveva quell’articolo che mi serviva da tanto tempo, allora mi sono registrato (non tutto ciò che c’era scritto era chiaro, sembrava tradotto da Google), anche perché c’era scritto che per le spedizioni si affidavano a DHL, UPS e TNT, gente competente quindi.

Dopo la registrazione ho ordinato l’articolo che mi occorreva ed ho atteso la conferma dell’ordine, che è arrivata dopo qualche ora. Il giorno dopo l’ordine risultava spedito. Pensai: «wow… l’apparenza inganna». Mi sbagliavo di grosso! Mi trovo a scrivere questo articolo dopo un mese senza aver ricevuto la merce, la quale mi era stata promessa in 10-20 giorni (il sito è cinese, ma non c’era nessun cenno riguardo la dogana, quindi suppongo che la tempistica fosse comprensiva di questo piccolo dettaglio). Ho cercato informazioni sul sito nella pagina del mio account, scoprendo che la merce era stata spedita con BulkAirMail, spedizionista di Hong Kong che non ha nemmeno un sito ufficiale (dove sono finiti DHL, UPS e TNT?) e che non esiste un numero di tracking! Assurdo!

lightinthebox-screenshot-1

Non solo ho pagato l’ordine via Paypal (non accettano contrassegno) quando non volevo, ma se poi la merce non arriva nemmeno… ho cercato assistenza presso il loro servizio clienti, visto che nelle varie fasi della vendita mi hanno più volte portato all’attenzione che esso è attivo 24 ore su 24. Sicuramente non avrei chiamato alle dieci di sera, ma il mattino seguente. Il problema è che nel loro sito non sono riuscito a trovare un fottutissimo numero di telefono. Nessuna traccia. Non che mi aspettassi un servizio clienti in italiano, ma almeno uno in inglese… beh, voi sapete quanto sia importante fornire il numero di telefono su un e-commerce, ma se non vogliono non possiamo forzarli… ok, usiamo allora il classico form mail che sono riuscito a trovare cliccando una sfilza di link (sei, per l’esattezza) pagina dopo pagina partendo da quel Perché? nell’immagine precedente.

Secondo voi sono riuscito ad usare il form? No! Sarebbe più bello se non mi avessero risposto, ma trovare una pagina buggata che non carica nemmeno mi sa tanto di cose lasciate al caso. Vedere per credere:

lightinthebox-screenshot-2

Morale della favola: non so dove sia la merce, non ho possibilità di saperlo e per ora ho perso (per fortuna) solo 20 euro. In attesa che riparino il form (perché non è che poi hanno scritto l’indirizzo e-mail da qualche altra parte) mi chiedo: qualcuno ha mai acquistato su questo sito? Come vi siete trovati? Quali difficoltà avete incontrato? Commentate e datemi conforto. 🙁

Articoli correlati

6 Responses

  1. io non compro proprio fuori dall’europa per evitare problemi di questo tipo e la prima cosa che controllo è se il sito è affidabile se c’è l’email e questi dati sopracitati.
    mio cugino ha comprato su quel sito il pacco per arrivare ha richiesto un’pò di tempo e ha dovuto pagare anche la dogana che non si aspettava.
    morale delal favola non comprare fuori dall’europa per risparmaire sulla spedizione, tempi ed essere più tranquilli 🙂

  2. Se non sono all’altezza di spedire fuori dall’Asia evito di farlo. Io non volevo risparmiare sulla spedizione, volevo piuttosto comprare quello strumento di diagnosi per automobili che non trovo da nessuna parte in Europa. Il resto sta alla serietà del sito: se posso spedisco, se non posso ti chiedo di cambiare negozio, inoltre non ho mai visto un e-commerce con un servizio clienti così da schifo.
    Visto ciò che hai scritto, vedrò di chiedere il rimborso… se ci si riesce. -.-

  3. io ho ordinato spesso da loro finora …certo non sono celeri nella spedizione e anche a me scoccia che i prodotti spediti non siano rintracciabili quando partono con la bulk,tuttavia finora sono sempre arrivati…un problema certo è la dogana italiana e non da poco.
    siccome anche io non trovavo un modo diretto per contattarli ho usato(nella pagina dell’ordine specifico-elenco dei prodotti ordinati)ho scritto sul form di PRODOTTO MANCANTE O SBAGLIATO ed effettivamente nel giro di un giorno mi hanno risposto..in entrambi i casi la cosa si è risolta.
    certo è meglio mettersela via ci tempi..sia per questioni di processamento e spedizione ma soprattutto per via della dogana a milano.

    1. Scusa ma io ho preso un costume manga,mi dice che lo spediranno a marzo, che è in orocessamento e non c’è un area clienti.. Ma come si fa a contattare? Io non ho parole… Aspetterò marzo.. Ma ho molti dubbi..

  4. Ho comprato spesso da loro e posso dirvi che su tanti articoli il materiale è meglio di quanto posa trovare nei negozi di buone marche certo questo se non volete risparmiare troppo e spendere 5 euro per un vestito almeno che non sia una bella offerta del 80%di sconto che vale tutta. Per il discorso di tracciabilita si è scocciante ma speriamo che migliorino.

  5. Ma non esiste non solo una tracciabilita,non esiste proprio niente..i soldi li prendono subito e poi ti danno una data,ti dicono che c’è da cliccare su un area clienti che non esiste fino a che il pacco e in orocessamento.. Ma questi sono maghi della truffa..ma esiste un contatto X cercare questi truffatori??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

mario-messenger

Mi chiamo Mario Palmieri e sono un digital copywriter. Mi occupo di scrivere testi pubblicitari e gestire blog per conto di aziende e professionisti che vogliono farsi conoscere sul web.

Pin It on Pinterest

Share This